Stagione 1996-97

GRANDI E PICCOLI ATTORI DELLA CE TIEMPI INSIEME NEL TEATRO

Il gruppo teatrale rappresenta nell’auditorium dell’Istituto Tecnico L. Einaudi di Manduria, la nuova nata: la commedia Lu Pitucchiusu di G. Benincaso, tradotta in dialetto dal gruppo manduriano. Per la prima volta accanto al cast degli attori già collaudati troviamo alcuni bambini che, alternandosi, recitano con successo la parte del “bravo nipote”.
La stagione teatrale è dedicata al caro dott. prof. Cosimo Stranieri preside dell’Ist. T.C.G. L.Einaudi.
Anche questa volta i nostri amici riescono magistralmente a richiamare un pubblico assai numeroso, costituito per la maggior parte da giovani che seguono con interesse lo spettacolo, affascinati dalle frizzanti battute degli attori.
Gli spettacoli serali e i matinée tengono in scena i nostri attori per ben dieci giorni consecutivi e precisamente dal 9 al 18 gennaio 1997, mantenendo sempre il tutto “esaurito”.

LU PITUCCHIUSU AL TEATRO IDEAL DI MANDURIA

Le continue richieste da parte del pubblico manduriano portano la compagnia teatrale a replicare ancora una volta la commedia Lu Pitucchiusu, questa volta però al Teatro Ideal di Manduria il 22 e 23 gennaio 1997.

SUCCESSO A MANDURIA DELLA CE TIEMPI CON LA COMMEDIA LU PITUCCHIUSU

Prosegue ininterrottamente l’attività teatrale dei nostri amici. Dopo le tante repliche, eccoli ancora, l’1 e 2 febbraio 1997 nell’auditorium dell’I.T.C.G. L. Einaudi, per raccogliere un’ulteriore approvazione da parte dell’attento pubblico che accorre sempre più numeroso e che, con la sua presenza, vuole confermare la propria devozione alle tradizioni, agli usi ed ai costumi manduriani così ben rappresentati dall’intero cast della Ce Tiempi.

LU ZZU NICOLA COLPISCE ANCORA

A distanza di due anni dalla prima fortunata rappresentazione della commedia Lu zzu Nicola, la compagnia ripropone questo suo lavoro in dialetto fuori dalle mura cittadine. La troviamo infatti, per la prima volta, il 16 febbraio 1997 a Latiano nell’ambito dell’11ª Rassegna di Teatro in Vernacolo “Vincenzo Alfieri”.
Il 15 marzo 1997 è quindi la volta di San Pancrazio Salentino, nell’ambito della 1ª Rassegna Teatrale.

LA CE TIEMPI “ESPORTA” LU PITUCCHIUSU

Venerdì 7 e domenica 9 marzo, in occasione della 2ª edizione del Marzo in Teatro di Crispiano, la Ce Tiempi porta in scena la già collaudatissima commedia Lu Pitucchiusu, riscuotendo anche tra i crispianesi grande successo e registrando il tutto esaurito.

3° CONCORSO CULTURALE CE TIEMPI

Il Concorso Culturale Ce Tiempi ritorna puntuale anche in questa stagione. Nella serata conclusiva di sabato 19 aprile, svoltasi nell’auditorium dell’I. T. C. G. L. Einaudi di Manduria, vengono premiati, ancora una volta tutti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado di Manduria. Madrina della serata è la sig.ra Elisa Sammarco Springer. La serata è inoltre allietata dal  coro Piccole Gemme e dal gruppo Ce Tiempi junior con il loro atto unico in vernacolo Lu Pacciu.
Ospiti della serata sono il sindaco G.Pecoraro, il Provveditore agli studi A. Carducci, gli assessori C. De Bartholomaeis e A. Mastrovito e i capi d’ Istituto delle varie scuole.
Nel corso della serata viene anche ricordato lo scomparso prof. S. Caraglia, attraverso la commossa lettura di alcune sue poesie lette dai suoi nipotini.
A  concludere la serata il piacevolissimo buffet con il primitivo manduriano.

ALLA CE TIEMPI IL PREMIO “ARCO D’ARGENTO” CITTÀ DI LUCERA

Il gruppo teatrale Ce Tiempi, nell’arco della 24ª Stagione Teatrale, partecipa con il proprio filmato di Na morti ‘mpruisa al 1° concorso Arco D’argento-Città di Lucera insieme ad altre 293 compagnie teatrali di tutta Italia.
Oltre al primo posto che viene attribuito all’applauditissima compagnia, la Ce Tiempi ottiene un ulteriore meritorio riconoscimento vedendo premiata la superba interpretazione del suo personaggio principale.