Stagione 1999-2000

LA FILODRAMMATICA CITTADINA CE TIEMPI, UN VULCANO IN ERUZIONE

Oltre all’appuntamento annuale con l’Associazione Combattenti di Manduria, in questa apertura di stagione ritroviamo la compagnia a collaborare alla pubblicazione dell’opuscoletto di Giuse Alemanno Il Tarlo, una raccolta di aforismi tratti dal periodico Liberamente.

Prosegue ininterrottamente l’attività del gruppo teatrale che il 13, 15, 16, 22 e 23 gennaio 2000 porta in scena al Teatro Don Bosco di Manduria la commedia A crisci fili! di P. Abatematteo e C. Pisarra, tradotta in dialetto manduriano da F. Mingolla e dal gruppo Ce Tiempi. Commedia questa che doveva essere rappresentata all’auditorium L. Einaudi ma il crollo di una parte del tetto della palestra ha compromesso proprio due giorni prima, la rappresentazione per cui gli attori hanno dovuto, con non poche difficoltà a smontare e rimontare le scene, di notte, nel teatro dei Salesiani. Ricordiamo che anche lo scorso anno, l’occupazione da parte degli studenti dell’I.T.C.G. mise in difficoltà la Ce Tiempi ma questi con la tenacia di sempre riuscirono ugualmente a portare in scena “Lu senatori”. Nonostante le avversità, anche quest’anno i nostri attori non si sono scoraggiati, ma rinvigoriti, hanno messo in scena ugualmente la bella commedia. Una commedia questa, carica di sentimenti autentici il cui protagonista principale tocca il cuore, in quanto tratta l’attualissimo e spinoso problema degli anziani con sapiente ironia senza mai trascendere nel sarcasmo.
Questa Stagione Teatrale è stata dedicata al nostro caro concittadino Michele Serino.
Grande affluenza di pubblico si è avuta già dalle prime serate e in molti sono stati costretti a rinviare la visione della bella rappresentazione alle successive repliche registrando sempre il tutto esaurito.
Le matinée per gli studenti delle scuole si sono svolti nei giorni 14-19-24 Gennaio 2000.

PER LA FILODRAMMATICA CITTADINA CE TIEMPI SEGUITO DI SUCCESSI

Il 6 Febbraio al Teatro Olmi di Latiano e il 1 Aprile al Teatro Ariston di San Pancrazio Salentino la Ce Tiempi ha rappresentato la commedia “A crisci fili!”. Anche qui come a Manduria molte sono state le persone che non hanno potuto assistere alla commedia in quanto il teatro era tutto esaurito. L’ormai bravura degli attori, già consolidata in questi ventisette anni di attività di teatro e il tema che tratta la stessa commedia, ha richiamato un notevolissimo pubblico non manduriano

Ulteriore motivo di orgoglio della Ce Tiempi è l’adozione a distanza fatta a due bambini del Madagascar grazie al salesiano Don Leonardo Mero, direttore dell’orfanotrofio della cittadina madagascheriana, che ha fatto da tramite.

Il 14 Maggio la Ce Tiempi, sempre pronta e disponibile a chi chiede il suo aiuto, in occasione della giornata della donazione per il trapianto, celebrata in tutta Italia, collabora con la sezione AIDO di Manduria a sensibilizzare l’opinione pubblica portando in scena in piazza Garibaldi la commedia “A crisci fili!”.

Nei festeggiamenti in onore di San Antonio da Padova, la Ce Tiempi offre alla cittadinanza la piacevole commedia “A crisci fili!” in piazza Scegnu il 10 Giugno a Manduria.
Il giorno successivo e precisamente l’11 Giugno la troviamo nella ricorrenza già consolidata del “Giugno Savese” sempre con la stessa commedia. Eccola ancora all’appuntamento con “Manduria Estate 2000” a replicare la commedia  a Torre Colimena il 28 Luglio e a San Pietro in Bevagna il 18 Agosto.

6° CONCORSO CULTURALE CE TIEMPI

Continua ininterrottamente il fiore all’occhiello della Ce Tiempi con la sesta edizione del Concorso Culturale che vede ancora una volta gli scolari e gli studenti delle scuole di Manduria attivi e partecipi con i propri elaborati. A causa della non disponibilità del teatro Don Bosco, la Ce Tiempi quest’anno trova ospitalità il giorno 13 Aprile 2000 presso l’Auditorium dei P.P.Passionisti di Manduria per la cerimonia di premiazione del suddetto concorso. Ha intrattenuto piacevolmente il pubblico con la sua voce il nostro concittadino Tullio Mancino, mentre sono intervenuti il dott. G. Pecoraro, sindaco di Manduria, il sig. P. Briganti, assessore alla provincia, i sigg. G. Vico e A. Mastrovito, assessori alla cultura e allo spettacolo di Manduria e il presidente della Ce Tiempi A. Chimienti. La serata è terminata con il buffet e i vini dei produttori manduriani offerti come di consueto dalle cantine locali.